Cultura e tradizione - Kultur und Tradition

Luis Trenker

Luis Trenker è uno dei volti più noti della val Gardena, ma anche dell’Alto Adige: attore, regista e autore di film e documentari al centro dei quali metteva l’amore per la propria terra. E’ un uomo che ha vissuto quasi un secolo, superando due conflitti mondiali e amando le sue incantevoli montagne, che conosceva e rispettava.

 

Alois Franz Trenker nacque il 4 ottobre 1892 a Ortisei in val Gardena. Già prima di compiere 18 anni, lavorava come guida alpina e maestro di sci. A Vienna studiò architettura fino allo scoppio della prima guerra mondiale, alla quale partecipò combattendo prima nell’esercito austro-ungarico e poi sul fronte italiano. Dall’esperienza della guerra trasse ispirazione per scrivere alcune opere letterarie, come “Forte di sbarramento Rocca Alta” e “Montagne in fiamme”. Alla fine del conflitto terminò gli studi di architettura a Graz nel 1924 e poi si trasferì a Bolzano, dove lavorò come architetto.

 

Il primo film nel quale recitò fu “Il monte della sorte” di Arnold Fanck nel 1924: inizialmente fu ingaggiato come guida alpina per il film, ma poi sostituì l’attore principale che non era in grado di scalare. Dopo qualche anno, nel 1927, lasciò il suo studio di architettura e si dedicò a tempo pieno alla carriera di attore.

 

Nella maggior parte dei suoi film, Trenker è protagonista, regista e autore. Le idee che stanno alla base delle sue opere cinematografiche sono: l'idealizzazione di una vita legata alla Heimat, il luogo natio, spesso confrontata con la decadenza delle città e dei suoi abitanti; e la fratellanza tra le persone di montagna, anche di etnia e lingua diverse.

 

Dopo la seconda guerra mondiale, che Trenker trascorse cercando di destreggiarsi tra i due regimi, per mantenere la propria indipendenza, arrivò per il regista un periodo ricco di soddisfazioni in campo lavorativo:

  • nel 1959 la TV bavarese realizzò la trasmissione "Luis Trenker racconta", dove il regista rievocava episodi della propria vita;
  • dal 1965 girò in prevalenza film documentari sulla sua terra;
  • negli anni ‘70 realizzò una trasmissione per la televisione pubblica, dal titolo "Montagne e storie".

 

Nel 1990 Luis Trenker morì a Bolzano.

 

Il Museum Gherdëina conserva al suo interno una straordinaria mostra permanente dedicata a Luis Trenker, nella quale potrete ammirare oggetti personali, onorificenze, premi cinematografici, dipinti e foto di questo grande artista.

 

 

Prenota la tua vacanza

VERIFICA DISPONIBILITA'